Nelle terre estreme

Autore: Jon Krakauer

Genere: Romanzo formazione/ giornalistico

1a edizione originale: 1996

Consigli d’acquisto, cliccando sui link qui sotto si aprirà la pagina di Amazon del prodotto selezionato ,che , in caso di acquisto, contribuirebbe in una piccola percentuale a finanziare questo sito.

Libro: Nelle terre selvagge

Film: Into the Wild

Descrizione: Mai sognato di prendere e andartene lontano da tutti e tutto?Bene, questo libro fa per te.

Jon Krakauer racconta in un reportage di 268 pagine il cammino che intraprese Christopher McCandless verso l’Alaska. Il giovane quando aveva  22 anni decise di lasciarsi tutto alle spalle.La sua idea era quella di separarsi da qualsiasi legame di natura socio/famigliare ,e di svincolarsi da quell’insieme di leggi e di regole che governano la società. Perché l’Alaska? Perché  lui, come molti altri, vedeva in questo posto come un luogo incontaminato, decivilizzato dove si potesse tornare a vivere veramente, sostenendosi di quello che madre natura aveva da offrire.

Ora avete presente il ben più noto adattamento cinematografico di Sean Penn?

Si?Allora scordatevelo.

L’approccio dello scrittore ( Jon Krakauer) e del regista (Sean Penn ) sono completamente differenti. Nel film viene data un impronta imparziale, poiché lo stesso McCandless è protagonista e narratore.Nel libro invece viene assunto un punto di vista più distaccato, più oggettivo.L’autore del libro cerca di ricostruire con uno spirito giornalistico le motivazioni che hanno spinto il giovane in questa avventura. Ripercorre il cammino di McCandless intervistando le persone che l’hanno conosciuto ed esplorando i luoghi che aveva visitato. Krakauer non vuole né denigrare né idolatrare Supertrump (uno dei nomi con cui nascondeva la propria identità),ma né da una descrizione imparziale, dove le motivazioni, i pensieri e le scelte del ragazzo troveranno giudizio nel lettore.

Parti del libro molto critiche che fanno riflettere:

-C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perchè è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo ,dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo-

-“Certo era strano”ammette Sleight”diverso, ma almeno lui e McCandless hanno cercato di inseguire il loro sogno e questo li rende grandi.Loro almeno ci hanno provato,e non sono in molti a farlo”-

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: